Sospensione pagamento contributi lavoro domestico 2020

Alla luce dell’attuale emergenza sanitaria, il Governo ha disposto la sospensione del versamento dei contributi per i domestici. I contributi per i lavoratori domestici vengono solitamente versati 4 volte l’anno a scadenze fisse trimestrali, come chiarificato anche in questo articolo:

Trimestre periodo Da pagarsi entro la data
1 gennaio – febbraio – marzo 10 aprile
2 aprile – maggio – giugno 10 luglio
3 luglio – agosto – settembre 10 ottobre
4 ottobre – novembre – dicembre 10 gennaio

Ai tempi del COVID19 però, quando tutte le attività produttive italiane sono minimizzate, questi equilibri devono necessariamente cambiare per facilitare i datori di lavoro in difficoltà con i pagamenti.
È per questo motivo che l’INPS, nella circolare n.37/2020 del 12 marzo, all’articolo 3.6 esplicita, infatti, la sospensione del versamento dei contributi previdenziali domestici relativi al primo trimestre 2020.

In attesa che l’emergenza Coronavirus termini, dunque, i datori di lavoro domestico non dovranno pagare i contributi a colf, babysitter e badanti.
La situazione è in costante aggiornamento, naturalmente. Continueremo, quindi, a tenerla monitorata ed ad aggiornarvi, per aiutare lavoratori e assistiti a fronteggiare al meglio questa emergenza. Il settore dell’assistenza alla persona è, infatti, molto delicato ed è importante gestirlo al meglio, anche dal punto di vista lavorativo, durante questi periodi difficili.

IN BREVE:

La rata in scadenza il 10 aprile è rinviata al 10 giugno 2020

Potrà essere versata a quella data senza sanzioni o interessi dovuti.
Si specifica anche che chiunque avesse già provveduto al pagamento non sarà rimborsato.

Fonte Datori di Lavoro Domestico Italiani Associati