• +393534059840

    montecatini@adiura.com

  • 05721752122

    Fb: Adiura Montecatini

  • Piazzale Italia 15

    51016 Montecatini Terme

  • Lun - Sab H24

    Dom - su appuntamento

Come convivere con un malato di Alzheimer

Adiura Montecatini TermeNewsCome convivere con un malato di Alzheimer

Come convivere con un malato di Alzheimer

Consigli per chi assiste un malato di Alzheimer

La difficoltà nel ricordare eventi, anche recenti, tipica delle persone malate di Alzheimer rende molto difficile la comunicazione. I pazienti fanno fatica a trovare le parole giuste per esprimere un pensiero o molto spesso dimenticano ciò che vogliono dire.

Le difficolta’ nelle quali si puo’ imbattere un familiare o un assistente sono

  • difficoltà a trovare le parole giuste quando si parla;
  • problemi a comprendere il significato delle parole;
  • attenzione deficitaria durante conversazioni lunghe;
  • perdita del flusso del pensiero quando si parla;
  • difficoltà a ricordare passaggi essenziali del quotidiano, come cucinare un pasto, pagare le bollette, vestirsi o fare il bucato.

I CONSIGLI PER AFFRONTARE NEL MIGLIORE DEI MODI UN MALATO DI ALZHEIMER

  • Come interagire: pretendere la loro attenzione visiva, chiamarli  per nome; utilizzare il linguaggio del corpo e un tono calibrato. Le braccia conserte, ad esempio, significano che si è arrabbiati. Se la comunicazione crea problemi, si puo’ usare una passeggiata o uno spuntino come escamotage
  • Come incoraggiare la comunicazione: maniere amorevoli; tenere la mano durante la conversazione; lasciare che sia il paziente a prendere le decisioni; avere pazienza con le esplosioni d’ira; se la situazione diventa difficoltosa, prendersi un attimo di pausa per noi stessi e per il malato, poi rincominciare con modi dolci ripetendo le le cose e dare piu’tempo per rispondere cercando di non interrompere.parliamo al malato in maniera diretta, non come se nn ci fosse
  • Come parlare efficacemente: offrire semplici istruzioni passo dopo passo; ripetere le istruzioni e dare più tempo per rispondere, cercando di non interrompere; non parlare del malato come se non ci fosse.Anche se il risultato non e’perfetto ringraziamolo per l’aiuto che ci ha dato.Parlare sempre al plurale.Noi facciamo il bagno, ora si mangia, ora ci vestiamo.

Come affrontare i cambiamenti umorali?

La morte delle cellule nervose compromette il corretto funzionamento delle capacità cerebrali e ciò determina un forte cambiamento di personalità: i malati di Alzheimer possono comportarsi in modo totalmente diverso da quello abituale.

Alcuni cambiamenti di personalità comuni sono:

  • frequente stato di ira o di preoccupazione;
  • apatia;
  • nascondere le cose o credere che altre persone facciano altrettanto;
  • vagare lontano da casa;
  • mostrare un comportamento sessuale insolito;
  • colpire le persone;
  • indossare gli stessi vestiti ogni giorno.

Una persona affetta da tale patologia neurodegenerativa, inoltre, può sentirsi triste e timorosa, stressata, confusa, addirittura ansiosa/depressa può provare fastidio per i rumori, come quelli provenienti dalla TV, dalla radio o da persone che parlano contemporaneamente. Come comportarsi di fronte a tali situazioni?